Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

DENTI DEL GIUDIZIO. QUALE VERITA'?

                                   I denti delMalDiDenti giudizio sono i terzi molari e sono i denti più lontani dalla linea mediana (gli ultimi in fondo alla bocca). La loro    eruzione è prevista normalmente dopo i 18 anni e la completa formazione della loro radice a circa 21. Normalmente ne abbiamo quattro, due per ogni arcata dentaria.

Perché spesso i denti del giudizio danno problemi?

Perché nell’evoluzione della razza umana le arcate dentarie sono diventate più piccole; si ipotizza che la ragione sia dovuta alla minor necessità di masticare cibi duri e di conseguenza che siano necessari meno denti. È infatti abbastanza comune trovare, soprattutto nelle nuove generazioni, ragazzi che non hanno più nemmeno il germe degli ottavi (denti del giudizio). Le arcate di minore dimensione non riescono più ad alloggiare tutti i 32 denti e quindi gli ottavi, non riuscendo ad emergere completamente, diventano molto difficili da pulire se non addirittura impossibili, creando spesso infiammazione e a volte anche infezioni che vanno poi curate con terapie antibiotiche e con conseguente estrazione. Se invece gli ottavi non sono riusciti ad erompere nel cavo orale, spesso creano pressione sui denti davanti (settimi) spingendoli, a volte così energicamente che per effetto domino vanno a storcere anche i denti frontali (incisivi). I denti del giudizio, inoltre, hanno un rapporto corona- radice di 1 a 1 e si differenziano da tutti gli altri, che hanno un rapporto minimo corona-radice di 1 a 2; questo rapporto degli ottavi è decisamente sfavorevole per la longevità degli stessi. I denti del giudizio anche quando sono ben allineati ed erotti completamente nelle arcate dentarie che riescono ad ospitarli, sono di difficile pulizia e per questa ragione più propensi a carie e a problemi parodontali (osso e gengiva) con conseguente dolore.

E' un' idea diffusa, anche se falsa che l' uomo stia perdendo i denti del giudizio.denti_del_giudizio
Il primo a proporla fu Charles Darwin: secondo lui, i denti del giudizio sono un' eredità dei nostri antenati ominidi, che avevano una mascella più larga e con più denti per triturare meglio le foglie di cui si nutrivano, compensando così la incapacità di digerire cellulosa.
orto_dente_incluso-300x155Oggi si pensa che i denti del giudizio, abbiano meno spazio per crescere, perchè nell' evoluzione dell' uomo il cervello è aumentato di dimensioni.
In ogni caso i terzi molari sono denti vestigiali, cioè organi che, con l' evoluzione, hanno perso la propria funzione originale.
Che abbiano a che fare con la mancanza di giudizio della società odierna?

 

 

laserdiodi

lasererbio

Consiglio della settimana

SIGILLATURE  LE SIGILLATURE DEI SOLCHI PREVENGONO LA CARIE DEI PIU' PICCOLI

Area Video

area video sito