Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Laser a diodi KDL-10

laser_diodi1Il Laser a Diodi è costituito da un materiale attivo a semiconduttore e il meccanismo di pompaggio si ottiene scaricando corrente elettrica. In un semiconduttore gli atomi fanno parte di un reticolo cristallino, e non viene presa in considerazione una ΔE tra livelli, ma si considerano i vari raggruppamenti (BANDE).  Le Bande in assenza di eccitazione sono o piene di e- o completamente vuote. Vi sono 2 bande una detta di Valenza (con livello energetico più alto) e una di Conduzione (con livello energetico più basso). In presenza di eccitazione gli e- passano dalla B. di Valenza a quella di Conduzione, creando nella prima delle lacune. I fenomeni di assorbimento e emissione di fotoni avviene con questo scambio di e- tra le due bande. Altre caratteristiche del Laser a Diodi sono la facilità nell’uso, le di ridotte dimensioni e la grande maneggevolezza. L’emissione è nell’ambito dell’infrarosso ed ha una lunghezza d’onda di 810 o 980 nm e le potenze utilizzate in odontoiatria vanno da 0,1 a 2 Watt anche se alcuni autori parlano di applicazioni sino a10 Watt. Il fascio viene trasportato tramite delle fibre ottiche di diverso diametro da 200 a 600 micron. Può essere utilizzato in maniera continua, pulsata o con impulso singolo.
Gli effetti biologici del Laser a Diodi sono:
• Coagulazione
• Azione antibatterica
• Stimolazione attività fibroblastica
• Accelerata eliminazione dei metaboliti intermedi
• Stimolazione dell’attività cellulare e fagocitaria
• Aumentata produzione di ATP mitocondriale
• Aumento della velocità di assorbimento dei liquidi interstiziali
• Aumentata produzione di cortisolo endogeno
• Accelerazione del ricambio tissutale

Il laser ha notevoli vantaggi sia in termini di qualità e confort che in termini di efficacia. I benefici del Laser sono molteplici e li possiamo dividere in benefici per il paziente e benefici per l’operatore:

Il Laser a Diodi si presta in odontoiatria per numerose applicazioni tra cui:

•    Parodontite laser_diodi2
•    Trattamento tasche gengivale
•    Innesto di gengiva: per l'incisione gengivale Gengivectomia e Gengivoplastica
•    Frenulectomia e Papillectomie orali
•    Emostasi
•    Rimozione neoformazioni (fibroma, epulide)
•    Incisione e drenaggio degli ascessi
•    Sterilizzazione dei canali fistolosi
•    Prelievo di connettivo
•    Decontaminazione canale radicolare
•    Incappucciamenti diretti
•    Decontaminazione cavità
•    Scappucciamento impianti
•    Sterilizzazione e Decontaminazione impianti
•    Perimplantiti Solco preimpronta
•    Pretrattamento dei monconi
•    Chirurgia preprotesica
•    Lesioni Afose e lesioni Erpetiche
•    Biostimolazione ATM
•    Leucoplachie e Lichen Ruben Planus
•    Sbiancamento dentario

È importante chiarire che il laser non deve sostituire del tutto o modificare radicalmente le metodologie di lavoro ma deve essere utilizzato in affiancamento e a sostegno degli strumenti tradizionali.

laserdiodi

lasererbio

Consiglio della settimana

123fd-malattia paradontale L'80% DELLA POPOLAZIONE EUROPEA E' AFFETTO DA MALATTIA PARODONTALE. FAI PREVENZIONE DAL TUO DENTISTA

Area Video

area video sito