Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Disilicato di litio

materiali4Con il disilicato di litio (LS2) possiamo combinare in modo ottimale l'estetica con l'efficienza, in particolar modo nei restauri di denti singoli in quanto la ceramica innovativa fornisce risultati estetici e rispetto ad altre vetroceramiche presenta una resistenza maggiore di 2,5-3 volte.
Il disilicato di litio è versatile nell'impiego. Lo spettro d'indicazione spazia da sottili faccette (0,3 mm) a inlay ed onlay mininvasivi, da corone parziali a corone fino a ponti anteriori a tre elementi. Naturalmente si possono realizzare anche sovrastrutture su impianti. In seguito all'elevata resistenza di 360-400 MPa, i restauri consentono possibilità di cementazione flessibili.

Grazie al comportamento cromatico naturale ed il passaggio naturale della luce, i restauri in disilicato di litio offrono soluzioni altamente estetiche. A seconda delle esigenze del paziente i restauri possono essere rivestiti in modo altamente estetico. Anche in caso di colori scuri del moncone (p.es. in seguito a decolorazioni oppure abutment in titanio) non è necessario optare per ossido di zirconio o metallo-ceramica. Trasmettendo il colore del moncone al laboratorio l'odontotecnico sceglierà il materiale a base di disilicato di litio con la necessaria opacità, per riprodurre in tal modo l'estetica naturale.

laserdiodi

lasererbio

Consiglio della settimana

123fd-malattia paradontale L'80% DELLA POPOLAZIONE EUROPEA E' AFFETTO DA MALATTIA PARODONTALE. FAI PREVENZIONE DAL TUO DENTISTA

Area Video

area video sito